Caution: You are browsing the legacy 1.x part of this website.
This version of symfony is not maintained anymore. If some of your projects still use this version, consider upgrading.
This work is licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike 3.0 Unported License license.

Master Symfony2 fundamentals

Be trained by SensioLabs experts (2 to 6 day sessions -- French or English).
trainings.sensiolabs.com

Discover the SensioLabs Support

Access to the SensioLabs Competency Center for an exclusive and tailor-made support on Symfony
sensiolabs.com

Giorno 17: Ricerca

Jobeet
Support symfony!
Buy this book
or donate.
Buy Jobeet from amazon.com

Due giorni fa abbiamo aggiunto dei feed per tenere gli utenti di Jobeet aggiornati con le offerte di lavoro. Oggi, continueremo a migliorare la user experience implementando l'ultima feature importante del sito di Jobeet: il motore di ricerca.

La tecnologia

Prima di creare tutto, parliamo un attimo della storia di symfony. Sosteniamo un sacco di best practice, come testare il codice e rifattorizzare, e tentiamo noi stessi di applicarle al framework stesso. Per esempio, ci piace il famoso motto "non reinventare la ruota". In realtà symfony è nato quattro anni fa come collante tra due progetti open source esistenti: Mojavi e Propel. Ogni volta che dobbiamo affrontare un problema, cerchiamo se una libreria esistente faccia già quello che ci serve prima di scrivere noi stessi il codice da zero.

Oggi vogliamo aggiungere un motore di ricerca a Jobeet e Zend Framework fornisce un'ottima libreria, chiamata Zend Lucene, che è un porting del conosciuto progetto Lucene per Java. Invece di creare un nuovo motore di ricerca per Jobeet, che sarebbe un processo complesso, useremo Zend Lucene.

Nella pagina di documentazione di Zend Lucene, la libreria è descritta così:

... un motore di ricerca general purpose scritto interamente in PHP 5. Dato che conserva i suoi indici nel filesystem e non necessita di un database, può aggiungere capacità di ricerca praticamente a ogni sito scritto in PHP. Zend_Search_Lucene supporta le seguenti opzioni:

  • Ricerca posizionata - i migliori risultati per primi
  • Molti potenti tipi di query: frasi, booleani, con wildcard, di prossimità, in un raggio d'azione e molti altri
  • Ricerca per campo specifico (ad esempio titolo, autore, contenuti)

note

Questo capitolo non è un tutorial sulla libreria Zend Lucene, ma su come integrarla all'interno di Jobeet; o più generalmente, su come integrare librerie esterne all'interno di symfony. Se volete ulteriori informazioni riguardo questa tecnologia, fate riferimento alla documentazione di Zend Lucene.

Installare e configurare Zend Framework

La libreria Zend Mail è parte di Zend Framework. Siccome non vogliamo l'intero Zend Framework, installeremo solo le parti necessarie nella cartella lib/vendor/, insieme a symfony stesso.

Innanzitutto, scarichiamo Zend Framework e scompattiamo i file nella cartella lib/vendor/Zend/.

note

Le istruzioni seguenti sono state testate con la versione 1.8.0 di

Si può ripulire la cartella cancellando tutto tranne i seguenti file e cartelle:

  • Exception.php
  • Loader/
  • Loader.php
  • Mail/
  • Mail.php
  • Mime/
  • Mime.php
  • Search/

note

La cartella Search/ non serve per l'invio di email, ma sarà usata per il tutorial di domani.

Quindi, aggiungiamo il seguente codice alla classe ProjectConfiguration, per fornire un modo semplice per registrare l'autoloader di Zend:

// config/ProjectConfiguration.class.php
class ProjectConfiguration extends sfProjectConfiguration
{
  static protected $zendLoaded = false;
 
  static public function registerZend()
  {
    if (self::$zendLoaded)
    {
      return;
    }
 
    set_include_path(sfConfig::get('sf_lib_dir').'/vendor'.PATH_SEPARATOR.get_include_path());
    require_once sfConfig::get('sf_lib_dir').'/vendor/Zend/Loader/Autoloader.php';
    Zend_Loader_Autoloader::getInstance();
    self::$zendLoaded = true;
  }
 
  // ...
}

Indicizzazione

Il motore di ricerca dovrebbe essere capace di restituire tutti i lavori con keyword corrispondenti con quelle inserite dall'utente. Prima di essere capace di costruire qualcosa, si deve creare un indice per i lavori: per Jobeet, sarà salvato nella cartella data/.

Zend Lucene fornisce due metodi per recuperare un indice, dipendentemente dalla sua esistenza. Creiamo un helper nella classe JobeetJobTable che restituisce un indice esistente o ne crea uno nuovo per noi:

// lib/model/doctrine/JobeetJobTable.class.php
static public function getLuceneIndex()
{
  ProjectConfiguration::registerZend();
 
  if (file_exists($index = self::getLuceneIndexFile()))
  {
    return Zend_Search_Lucene::open($index);
  }
  else
  {
    return Zend_Search_Lucene::create($index);
  }
}
 
static public function getLuceneIndexFile()
{
  return sfConfig::get('sf_data_dir').'/job.'.sfConfig::get('sf_environment').'.index';
}

Il metodo save()

Ogni volta che un lavoro è creato, aggiornato o cancellato, anche l'indice deve essere aggiornato.

Modifichiamo JobeetJob per aggiornare l'indice quando un lavoro è salvato nel database:

public function save(Doctrine_Connection $conn = null)
{
  // ...
 
  $ret = parent::save($conn);
 
  $this->updateLuceneIndex();
 
  return $ret;

E create il metodo updateLuceneIndex() che fa il vero lavoro:

// lib/model/doctrine/JobeetJob.class.php
public function updateLuceneIndex()
{
  $index = JobeetJobTable::getLuceneIndex();
 
  // cancella una voce esistente
  foreach ($index->find('pk:'.$this->getId()) as $hit)
  {
    $index->delete($hit->id);
  }
 
  // non indicizzare lavori scaduti o non attivati
  if ($this->isExpired() || !$this->getIsActivated())
  {
    return;
  }
 
  $doc = new Zend_Search_Lucene_Document();
 
  // salva la chiave primaria dell'URL di un lavoro, per identificarlo nei risultati della ricerca
  $doc->addField(Zend_Search_Lucene_Field::Keyword('pk', $this->getId()));
 
  // campi dell'indice dei lavori
  $doc->addField(Zend_Search_Lucene_Field::UnStored('position', $this->getPosition(), 'utf-8'));
  $doc->addField(Zend_Search_Lucene_Field::UnStored('company', $this->getCompany(), 'utf-8'));
  $doc->addField(Zend_Search_Lucene_Field::UnStored('location', $this->getLocation(), 'utf-8'));
  $doc->addField(Zend_Search_Lucene_Field::UnStored('description', $this->getDescription(), 'utf-8'));
 
  // aggiunge il lavoro all'indice
  $index->addDocument($doc);
  $index->commit();
}

Dato che Zend Lucene non è capace di aggiornare un indice esistente, esso viene prima rimosso se il lavoro esiste già nell'indice.

Indicizzare il lavoro stesso è semplice: la chiave primaria è salvata per future referenze durante le ricerche e le colonne principali (position, company, location e description) sono indicizzate ma non salvate nell'indice, dato che useremo i veri oggetti per visualizzare i risultati.

Transazioni Doctrine

Cosa succederebbe se ci fosse un problema durante l'indicizzazione di un lavoro, oppure il lavoro non venisse salvato nel database? Sia Doctrine che Zend Lucene genereranno un'eccezione. Ma, in alcune circostanze, potremmo avere un lavoro salvato nel database ma senza il corrispondente indice. Per prevenirlo, possiamo inserire i due aggiornamenti all'interno di una transazione e annullarli in caso di errore:

// lib/model/doctrine/JobeetJob.class.php
public function save(Doctrine_Connection $conn = null)
{
  // ...
 
  $conn = $conn ? $conn : JobeetJobTable::getConnection();
  $conn->beginTransaction();
  try
  {
    $ret = parent::save($conn);
 
    $this->updateLuceneIndex();
 
    $conn->commit();
 
    return $ret;
  }
  catch (Exception $e)
  {
    $conn->rollBack();
    throw $e;
  }
}

delete()

Dobbiamo inoltre sovrascrivere il metodo delete() per rimuovere dall'indice il corrispondente lavoro :

// lib/model/doctrine/JobeetJob.class.php
public function delete(Doctrine_Connection $conn = null)
{
  $index = JobeetJobTable::getLuceneIndex();
 
  if ($hit = $index->find('pk:'.$this->getId()))
  {
    $index->delete($hit->id);
  }
 
  return parent::delete($conn);
}

Ricerca

Ora che abbiamo tutto al suo posto, possiamo ricaricare le fixture per indicizzarle:

$ php symfony doctrine:data-load

tip

Per gli utenti di sistemi Unix-like: dato che l'indice è modificato sia dalla riga di comando che dal web, bisogna cambiare i permessi della cartella dipendentemente dalla configurazione: controllare che sia l'utente da riga di comando che quello usato da web server abbiano permessi di scrittura nella cartella degli indici.

Implementare la ricerca nel frontend è un gioco da ragazzi. Per prima cosa, creiamo una rotta:

job_search:
  url:   /search
  param: { module: job, action: search }

E l'azione corrispondente:

// apps/frontend/modules/job/actions/actions.class.php
class jobActions extends sfActions
{
  public function executeSearch(sfWebRequest $request)
  {
    $this->forwardUnless($query = $request->getParameter('query'), 'job', 'index');
 
    $this->jobs = Doctrine_Core::getTable('JobeetJob') ->getForLuceneQuery($query);
  }
 
  // ...
}

note

La nouvelle méthode forwardUnless() redirige l'utilisateur vers l'action index du module job si la variable query de l'URL n'existe pas ou est vide.

Cette méthode n'est en fait qu'un simple alias pour le code suivant:

if (!$query = $request->getParameter('query')) { $this->forward('job', 'index'); }

Anche il template è abbastanza immediato:

// apps/frontend/modules/job/templates/searchSuccess.php
<?php use_stylesheet('jobs.css') ?>
 
<div id="jobs">
  <?php include_partial('job/list', array('jobs' => $jobs)) ?>
</div>

La ricerca stessa è delegata al metodo getForLuceneQuery():

// lib/model/doctrine/JobeetJobTable.class.php
public function getForLuceneQuery($query)
{
  $hits = self::getLuceneIndex()->find($query);
 
  $pks = array();
  foreach ($hits as $hit)
  {
    $pks[] = $hit->pk;
  }
 
  if (empty($pks))
  {
    return array();
  }
 
  $q = $this->createQuery('j')
    ->whereIn('j.id', $pks)
    ->limit(20);
 
  $q = $this->addActiveJobsQuery($q);
 
  return $q->execute();
}

Dopo aver ottenuto tutti i risultati dall'indice di Lucene, filtriamo i lavori inattivi e limitiamo il numero di risultati a 20.

Per farlo funzionare, aggiorniamo il layout:

// apps/frontend/templates/layout.php
<h2>Ask for a job</h2>
<form action="<?php echo url_for('job_search') ?>" method="get">
  <input type="text" name="query" value="<?php echo isset($query) ? $query : '' ?>" id="search_keywords" />
  <input type="submit" value="search" />
  <div class="help">
    Enter some keywords (city, country, position, ...)
  </div>
</form>

note

Zend Lucene definisce un ricco linguaggio di query che supporta operazioni come booleani, wildcards, fuzzy search e molto altro. Tutto è documentato nel manuale di Zend Lucene

Test Unitari

Che tipo di test dobbiamo creare per testare il motore di ricerca? Non testeremo certamente Zend Lucene stesso, ma la sua integrazione con la classe JobeetJob.

Aggiungete i seguenti test alla fine di JobeetJobTest.php e non dimenticate di aggiornare il numero di test all'inizio del file:

// test/unit/model/JobeetJobTest.php
$t->comment('->getForLuceneQuery()');
$job = create_job(array('position' => 'foobar', 'is_activated' => false));
$job->save();
$jobs = Doctrine_Core::getTable('JobeetJob')->getForLuceneQuery('position:foobar');
$t->is(count($jobs), 0, '::getForLuceneQuery() does not return non activated jobs');
 
$job = create_job(array('position' => 'foobar', 'is_activated' => true));
$job->save();
$jobs = Doctrine_Core::getTable('JobeetJob')->getForLuceneQuery('position:foobar');
$t->is(count($jobs), 1, '::getForLuceneQuery() returns jobs matching the criteria');
$t->is($jobs[0]->getId(), $job->getId(), '::getForLuceneQuery() returns jobs matching the criteria');
 
$job->delete();
$jobs = Doctrine_Core::getTable('JobeetJob')->getForLuceneQuery('position:foobar');
$t->is(count($jobs), 0, '::getForLuceneQuery() does not return deleted jobs');

Testiamo che un lavoro non attivato o uno cancellato non compaia tra i risultati; controlliamo inoltre che i lavori che corrispondono alla ricerca siano mostrati all'inizio dei risultati.

Processi

Come ultima cosa, dobbiamo creare un processo per pulire l'indice dagli elementi non più validi (quando un lavoro scade, per esempio) e ottimizzare l'indice di volta in volta. Dato che abbiamo già un processo per la pulizia, aggiorniamolo con queste nuove caratteristiche:

// lib/task/JobeetCleanupTask.class.php
protected function execute($arguments = array(), $options = array())
{
  $databaseManager = new sfDatabaseManager($this->configuration);
 
  // pulisce l'indice di Lucene
  $index = Doctrine_Core::getTable('JobeetJob')->getLuceneIndex();
 
  $q = Doctrine_Query::create()
    ->from('JobeetJob j')
    ->where('j.expires_at < ?', date('Y-m-d'));
 
  $jobs = $q->execute();
  foreach ($jobs as $job)
  {
    if ($hit = $index->find('pk:'.$job->getId()))
    {
      $index->delete($hit->id);
    }
  }
 
  $index->optimize();
 
  $this->logSection('lucene', 'Cleaned up and optimized the job index');
 
  // Rimuove i lavori scaduti
  $nb = Doctrine_Core::getTable('JobeetJob')->cleanup($options['days']);
 
  $this->logSection('doctrine', sprintf('Removed %d stale jobs', $nb));
}

Il processo rimuove tutti i lavori scaduti dall'indice e poi lo ottimizza grazie al metodo predefinito di Zend Lucene optimize().

A domani

Oggi abbiamo implementato un motore di ricerca con molte caratteristiche in meno di un'ora. Ogni volta che occorre aggiungere una nuova caratteristica al proprio progetto, controllare che qualcun altro non ci abbia già pensato. Controllare inoltre che non sia implementato nativamente nel framework symfony . Poi, controllare i plugin di symfony. E non dimenticare di controllare anche le librerie di Zend Framework e quelle di ezComponent.

Domani utilizzeremo JavaScript non intrusivo per migliorare il motore di ricerca, aggiornando i risultati in tempo reale quando l'utente digita qualcosa. Sarà inoltre l'occasione per parlare dell'utilizzo di AJAX con symfony.