Caution: You are browsing the legacy symfony 1.x part of this website.
Cover of the book Symfony 5: The Fast Track

Symfony 5: The Fast Track is the best book to learn modern Symfony development, from zero to production. +300 pages showcasing Symfony with Docker, APIs, queues & async tasks, Webpack, SPAs, etc.

Il Formato YAML

1.2
Symfony version
1.4
Language

La maggior parte dei file di configurazione in symfony sono in formato YAML. Secondo il sito ufficiale di YAML, YAML è uno "standard di serializzazione amichevole per tutti i linguaggi di programmazione".

YAML è un linguaggio semplice, che descrive dati. Come PHP, ha una sintassi per i tipi semplici come stringhe, booleani, numeri a virgola mobile, interi. Ma, diversamente da PHP, fa una distinzione tra array (sequenze) e hash (mappature).

Questa sezione descrive l'insieme minimo di caratteristiche di cui si avrà bisogno per utilizzare YAML come formato di file di configurazione in symfony, sebbene il formato YAML sia in grado di descrivere strutture di dati molto più complesse.

Scalari

La sintassi per gli scalari è simile a quella del PHP.

Stringhe

Una stringa in YAML
'Una stringa in YAML racchiusa tra apici singoli'

tip

In una stringa tra apici singoli, un apice singolo ' va raddoppiato:

'Un apice singolo '' in una stringa tra apici singoli'
"Una stringa in YAML tra apici doppi\n"

Gli stili tra apici sono utili quando una stringa inizia o finisce con uno o più spazi significativi.

tip

Lo stile con apici doppi fornisce un modo per esprimere stringhe arbitrarie, usando delle sequenze di escape \. È molto utile quando si ha bisogno di inserire un \n o un carattere unicode in una stringa.

Quando una stringa contiene degli "a capo", si può usare lo stile letterale, indicato dalla barra verticale (|), per indicare che la stringa prosegue su diverse righe. Nei letterali, gli "a capo" sono preservati:

|
  \/ /| |\/| |
  / / | |  | |__

In alternativa, le stringhe possono essere scritte in stile indentato, usando >, con ogni "a capo" sostituito da uno spazio:

>
  Questa è una frase molto lunga
  che si estende su diverse righe in YAML
  ma che sarà resa come una stringa
  senza alcuna interruzione.

note

Notare i due spazi prima di ogni riga nell'esempio precedente. Non appariranno nella risultante stringa PHP.

Numeri

# un intero
12
# un ottale
014
# un esadecimale
0xC
# un numero a virgola mobile
13.4
# un esponenziale
1.2e+34
# infinito
.inf

Valori nulli

I valori nulli in YAML possono essere espressi con null o ~.

Booleani

I booleani in YAML sono espressi con true e false.

note

L'interprete YAML di symfony riconosce anche on, off, yes e no, ma il loro uso è fortemente scoraggiato, in quanto sono stati rimossi dalle specifiche YAML dalla versione 1.2.

Date

YAML usa lo standard ISO-8601 per rappresentare le date:

2001-12-14t21:59:43.10-05:00
# data semplice
2002-12-14

Insiemi

Un file YAML è usato raramente per descrivere semplici scalari. La maggior parte delle volte descrive un insieme. Un insieme può essere una sequenza o una mappatura di elementi. Sequenze e mappature sono entrambe convertite in array PHP.

Le sequenze usano un trattino seguito da uno spazio (-):

- PHP
- Perl
- Python

Questo equivale al seguente codice PHP:

array('PHP', 'Perl', 'Python');

Le mappature usano "due punti" seguito da uno spazio (:) per denotare ogni coppia chiave/valore:

PHP: 5.2
MySQL: 5.1
Apache: 2.2.20

che equivale al seguente codice PHP:

array('PHP' => 5.2, 'MySQL' => 5.1, 'Apache' => '2.2.20');

note

In una mappatura, una chiave può essere un qualsiasi scalare valido per YAML.

Il numero di spazi tra i "due punti" ed il valore non ha importanza, purché ce ne sia almeno uno:

PHP:    5.2
MySQL:  5.1
Apache: 2.2.20

YAML usa le indentazioni con uno o più spazi per descrivere degli insiemi innestati:

"symfony 1.0":
  PHP:    5.0
  Propel: 1.2
"symfony 1.2":
  PHP:    5.2
  Propel: 1.3

Questo YAML è equivalente al seguente codice PHP:

array(
  'symfony 1.0' => array(
    'PHP'    => 5.0,
    'Propel' => 1.2,
  ),
  'symfony 1.2' => array(
    'PHP'    => 5.2,
    'Propel' => 1.3,
  ),
);

C'è una cosa importante da ricordare quando si usa l'indentazione in un file YAML: l'indentazione deve essere fatta con uno o più spazi, mai con le tabulazioni.

Si possono innestare sequenze e mappature come si preferisce:

'Capitolo 1':
  - Introduzione
  - Tipi di Evento
'Capitolo 2':
  - Introduzione
  - Helper

YAML può anche usare degli stili continui per gli insiemi, utilizzando degli indicatori espliciti al posto dell'indentazione, per denotare lo scope.

Una sequenza può essere scritta come lista separata da virgole e racchiusa tra parentesi quadre ([]):

[PHP, Perl, Python]

Una mappatura può essere scritta come lista separata da virgole con chiavi/valori e racchiusa tra parentesi graffe ({}):

{ PHP: 5.2, MySQL: 5.1, Apache: 2.2.20 }

Si possono anche mescolare gli stili per aumentare la leggibilità:

'Capitolo 1': [Introduzione, Tipi di Evento]
'Capitolo 2': [Introduzione, Helper]
"symfony 1.0": { PHP: 5.0, Propel: 1.2 }
"symfony 1.2": { PHP: 5.2, Propel: 1.3 }

Commenti

Si possono aggiungere commenti in YAML anteponendo un cancelletto (#):

# Commento su una riga
"symfony 1.0": { PHP: 5.0, Propel: 1.2 } # Commento a fine riga
"symfony 1.2": { PHP: 5.2, Propel: 1.3 }

note

I commenti sono semplicemente ignorati dall'interprete YAML e non hanno bisogno di essere indentati secondo il livello corrente di indentazione di un insieme.

File YAML dinamici

In symfony, un file YAML può contenere codice PHP, che viene valutato subito prima dell'interpretazione:

1.0:
  versione: <?php echo file_get_contents('1.0/VERSION')."\n" ?>
1.1:
  versione: "<?php echo file_get_contents('1.1/VERSION') ?>"

Occorre fare attenzione a non scombinare l'indentazione. Tenete a mente le seguenti semplici regole quando aggiungete codice PHP ad un file YAML:

  • Le istruzioni <?php ?> devono sempre iniziare la riga o essere incluse in un valore.

  • Se un istruzione <?php ?> termina una riga, bisogna inserire esplicitamente un "a capo" ("\n").

Un Esempio Completo

L'esempio seguente illustra la sintassi YAML spiegata in questa sezione:

"symfony 1.0":
  end_of_maintenance: 2010-01-01
  is_stable:           true
  release_manager:     "Gregoire Hubert"
  description: >
    This stable version is the right choice for projects
    that need to be maintained for a long period of time.
  latest_beta:         ~
  latest_minor:        1.0.20
  supported_orms:      [Propel]
  archives:            { source: [zip, tgz], sandbox: [zip, tgz] }
 
"symfony 1.2":
  end_of_maintenance: 2008-11-01
  is_stable:           true
  release_manager:     'Fabian Lange'
  description: >
    This stable version is the right choice
    if you start a new project today.
  latest_beta:         null
  latest_minor:        1.2.5
  supported_orms:
    - Propel
    - Doctrine
  archives:
    source:
      - zip
      - tgz
    sandbox:
      - zip
      - tgz